Ultima modifica: 7 Dicembre 2017

Scuole primarie

referente: CASTELLETTI NICOLETTA

referente: AUGURIO DANIELA

referente: NAVA ANTONELLA

referente: BELLOTTI NADIA

referente: NAVA LAURA

referente: TAMAGNA SONIA

FINALITÀ EDUCATIVE

• Collaborare coi genitori nell’ opera educativa verso i figli

• Promuovere lo sviluppo integrale della persona e il successo formativo garantendo pari opportunità educative.

• Agevolare l’inserimento di tutti gli alunni.

• Favorire un percorso operativo unitario attraverso collegamenti tra i tre ordini di scuola.

• Promuovere la cittadinanza attiva.

• Contribuire alla maturazione della coscienza di sé e del proprio rapporto con la società.

• Favorire rapporti di collaborazione con Enti sul territorio.

Nelle scuole primarie del nostro Istituto il bambino è accolto e aiutato a prendere consapevolezza delle proprie potenzialità,
accompagnato e sostenuto affinché nelle difficoltà non si scoraggi e non perda di vista il gusto di crescere e di imparare.

Per raggiungere tali finalità è necessario che si instauri un rapporto di collaborazione tra il personale che opera nella scuola e le componenti esterne alla stessa, in primo luogo i genitori, quindi le forze sociali e culturali presenti e operanti sul territorio.

ATTIVITÀ DIDATTICA

Nelle prime classi si valorizzano le esperienze dirette e si favorisce l’esplorazione e la scoperta, per motivare maggiormente i più piccoli e coinvolgere anche gli alunni diversamente abili con attività manipolative e laboratori.

Con i più grandi si dà maggior rilievo allo studio e all’apprendimento scolastico attraverso lezioni frontali, lavori collettivi, lavori a piccoli gruppi e individuali.

In tutti i plessi è presente in maggioranza un corpo docente stabile, pronto a collaborare per creare un buon clima di intesa sia all’interno dei team, sia nel plesso, sia tra i diversi plessi dell’Istituto, per realizzare progetti condivisi.

Anche la programmazione e la verifica dell’attività didattica avvengono collegialmente, attraverso periodici incontri dei docenti per ambito disciplinare.

Con i genitori degli alunni si tende a instaurare un rapporto di collaborazione e di fiducia, al fine di cooperare al progetto educativo e di crescita del bambino. A tal fine vengono organizzati incontri periodici con i genitori, mantenendo sempre la disponibilità a colloqui individuali. Fondamentale è la condivisione del patto di corresponsabilità che viene proposto all’inizio di ogni anno scolastico e che definisce i ruoli, i compiti e le responsabilità che genitori-docenti e alunni devono svolgere e assumersi.

Frequenti le collaborazioni con enti e associazioni presenti sul territorio: Amministrazioni Comunali, Amministrazione Provinciale, Consorzio Erbese Servizi alla persona, Cooperative sociali, Parrocchia, Oratorio, Biblioteche, Banda, Forze dell’ordine, Associazioni Sportive e di Volontariato

Nell’ambito della programmazione didattico educativa spesso si lascia spazio a PROGETTI e LABORATORI che coinvolgono gli alunni in attività divertenti, ma anche formative e arricchenti. Tra i più proposti:

– progetto musicale

– progetto ambientale

– progetto artistico-espressivo

– progetto informatica

Una segnalazione particolare merita il progetto “Sport Insieme”, a cui partecipano tutte le classi delle diverse scuole primarie dell’Istituto.

Gli alunni sono introdotti a pratiche sportive, quali basket, volley, calcio, judo, tennis, da tecnici volontari che affiancano gli insegnanti nelle ore di ed. motoria.

 




Link vai su